CAOS Museo Archeologico: “Suites des Vases” _ Serigrafie _ Sculture inaugurazione della mostra di Ottavio Gigliotti
18 Maggio 2019

CAOS Museo Archeologico: “Suites des Vases” _ Serigrafie _ Sculture inaugurazione della mostra di Ottavio Gigliotti

sabato 18 maggio 2019 _ ore 18.00
CAOS Museo Archeologico
“Suites des Vases” _ Serigrafie _ Sculture
inaugurazione della mostra di Ottavio Gigliotti
a cura di Franco Profili e Francesco Santaniello
la mostra sarà visitabile fino a domenica 23 giugno 2019
ingresso libero



giorni e orari di visita:
dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00
lunedì chiuso


Info e contatti:
340 4188488
museoarcheologicoterni@gmail.com
www.caos.museum


Le mostre proposte nell’ultimo anno nel percorso espositivo offerto dal Museo Archeologico di Terni sono state occasione per misurare la grande potenzialità dello spazio museale e come la sua collezione permanente, nel dialogo con interventi contemporanei che ne rispettino il valore e la storia, esca dal confronto valorizzata e arricchita da nuovi motivi di conoscenza.
La rete di soggetti che rendono possibile la programmazione di interventi curata da Franco Profili ha da una parte contribuito a far conoscere ed apprezzare il patrimonio custodito nel museo ad un pubblico di gran lunga superiore a quello normalmente ristretto agli studiosi ed ai soli appassionati, dall’altra ha dimostrato le grandi potenzialità di uno spazio che in poco tempo è divenuto ambito e richiesto da tanti artisti.
Ogni artista propone e realizza il suo intervento con stili, linguaggi, esperienze e materiali diversi ed è incredibile come i reperti, le scritte, le pietre, le sculture, i bronzi e il vasellame lasciato dalle popolazioni che hanno abitato migliaia di anni fa le nostre terre si offrano e rispondano al confronto con il pensiero contemporaneo uscendone valorizzati e rivestiti da una luce nuova.

L’intervento proposto a Terni da Ottavio Gigliotti aggiunge un ulteriore elemento di confronto rispetto a quanto fatto da altri, perché il cuore della mostra è nei lavori serigrafici che l’artista ha elaborato una decina di anni fa, dopo aver scoperto una delle rarità custodite in un altro museo, il Gabinetto delle Stampe del Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo. Il confronto e il dialogo tra la memoria, l’antico e il contemporaneo, si realizza così per uno strano percorso che passa e fa tappa a metà del ‘700, misurandosi con la splendida “Suite des Vases” che Ennemond Alexandre Petitot, primo architetto del Duca di Parma, disegnò nel 1764 per il Marchese di Felino e che nello stesso anno Benigno Bossi tradusse in 32 stampe all’acquaforte. Le stampe del Bossi sono oggi custodite a Bagnacavallo, ed è in quel piccolo contenitore di tesori che Gigliotti ha trovato quello che, per l’insieme di forme, giochi stilistici e capricci, è un lavoro che anticipa di oltre un secolo l’arrivo dell’Art Nouveau. Alle serigrafie “Suite des Vases” lavorate e stampate dall’artista su pvc, acciaio, snacke alveolare, specchio, stoffa, plexiglas luminoso, aggiungiamo distribuiti in punti nevralgici del percorso alcune sculture in acciaio del progetto “Forme in evoluzione nello spazio” e, della stessa serie, alcuni piccoli gioielli da indossare. Ad impreziosire ed arricchire il complesso intervento che l’artista propone nel museo, contribuisce anche la scelta di proporre al pubblico una finestra virtuale sulle moderne tecnologie, che offrono diversi modi di vivere la realtà. L’occasione ci è offerta dal giovane Michael Mancini, il nipote dell’artista, che ha elaborato per questa mostra due opere video site-specific in virtual reality, che consentono ai visitatori di fare una particolare esperienza percettiva tra lo spazio virtuale e quello reale del museo, attraversando la visione offerta dalla “Suite des Vases” e dai lavori scultorei di Ottavio Gigliotti.

Ottavio Gigliotti (Martirano Catanzaro, 1947) dopo aver frequentato l’Istituto d’Arte di Terni con la direzione di Aurelio De Felice, studia Disegno Industriale e Comunicazione Visiva a Roma con direttore Aldo Calò e docenti Giulio Carlo Argan, Achille Perilli, Filiberto Menna, Andries Van Onck, Rodolfo Bonetto, Ferruccio Piludo. Nel 1980 si trasferisce a Cervia dove apre il Design Lab ed inizia una ricerca artistica che si sviluppa nel campo della serigrafia e della scultura. L’artista lavora da sempre non per singole opere ma in veri e propri progetti artistici che si confrontano con la storia rielaborando con tecniche, materiali ed una visione contemporanea i segni lasciati dagli uomini nei vari secoli. Numerose le esposizioni realizzate in Italia. Nel 2004 viene istallata nella città di Terni la scultura “Forma piana in evoluzione nello spazio n°1” da lui progettata nel 1967/68.

 

LA LOCANDINA
News
08 Dicembre 2019
A Carsulae "ConTatto la Natura"
Area archeologica e Centro Visita e Documentazione "U.Ciotti" di Carsulaedomenica 8 dicembre 2019 _ ore 15.30all'interno delle iniziative della Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità - 3 dicembre 2019 - Un giorno all'anno tutto l'anno"ConTatto... Con noi"ConTatto la Naturaattività didattica per i bambini dai 4 ai 10 anni: passeggiata tra le rovine e laboratorio di spugnatura con le foglieL'attività, a cura del Polo Museale dell'Umbria, è gratuita, previa prenotazione (entro le 12.00 del giorno stesso) ai seguenti contatti: +39 0744 333074 pm-umb.carsulae@beniculturali.it
19 Dicembre 2019
CAOS Museo Archeologico: Uno scintillio beneaugurale
CAOS Museo Archeologicogiovedì 19 dicembre 2019 _ ore 16.00Uno scintillio beneauguralelezione natalizia di composizione florealeProponiamo un festone scintillante augurale con materiale naturale dorato, da appendere fuori la porta  o, se si desidera, da porre come centrotavola.costo _ euro 35.00a cura di Garden Club Terni in collaborazione con SIAF - Scuola Italiana Arte Floreale Chi non avesse possibilità di reperire il materiale da noi suggerito, può comunicarcelo al momento della iscrizione.La composizione, per la scelta del materiale, potrà durare tutte le festività. Info e iscrizioni:Laura Bartolocci _ 328 574 3570Elisabetta Franchi _ 393 925 8803
Centro Visita e Documentazione "U.Ciotti" di Carsulae - Strada di Carsoli, 8 - 05100 Terni
Telefono e Fax: +39 0744 334133 - info@carsulae.it
facebook

Iscrizione alla newsletterCancellazione dalla newsletter