Paleolab: Paleomaschere
20 Gennaio 2018

Paleolab: Paleomaschere

sabato 20 gennaio 2018 _ ore 16.30
Paleolab _ ex Chiesa di San Tommaso
Paleomaschere

realizza maschere di carnevale con i nostri amici animali preistorici

attività ludica e merenda per bambine e bambini 4-10 anni
costo _ euro 3.00 a partecipante

Info:
0744 334133
340 418 8488

maschere_preistoriche.jpg
News
dal 02 Dicembre 2017 al 28 Gennaio 2018
CAOS Museo Archeologico: Valan si racconta
sabato 2 dicembre 2017 _ ore 16.30CAOS Museo ArcheologicoValan si raccontainaugurazione presso la Sala dell'Orologiola mostra sarà visitabile fino a domenica 28 gennaio 2018orario di apertura:dal martedì alla domenica10.00 - 13.00 e 16.00 - 19.00ingresso liberoInfo: 340 4188488340 3458209 L’artista, Maestro Antonio Valentini, in arte Valan. Disegnatore, incisore figurativo moderno, ha allestito oltre 300 mostre personali in varie città d'Italia e d'Europa e degli Stati Uniti, partecipando attivamente alla vita culturale del suo Paese (Calvi dell’Umbria). Dietro invito ha preso parte a collettive e rassegne, conseguendo premi e riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale: suoi dipinti figurano nell'Archivio della Biennale di Venezia, le Biblioteche Nazionali di Roma e Firenze, i Musei d'Arte Moderna di Roma, Amsterdam, Parigi, New York, il Comune di Firenze, la Regione Toscana, varie altre collezioni pubbliche e private in Italia, USA, Australia, Francia, Olanda, Belgio, Germania, Inghilterra, Austria, Cecoslovacchia, Svizzera. Gli sono state affidate le esecuzioni di numerosi affreschi ed incisioni di opere pubbliche. Nel susseguirsi di tante mostre personali, collettive ha saputo cavalcare l’onda del tempo senza esserne travolto da quell’ansia del fare, portandolo all’interno di palazzi e città importanti, da New York a Shanghai, passando per la Corte dell’Imperatore. Nel viaggio delle emozioni: ha sorriso, ha pianto, ha sofferto… grazie alla pittura ha vissuto la sua vita.
dal 25 al 26 Gennaio 2018
Caos Museo Archeologico e bct: due appuntamenti nella ricorrenza del Giorno della Memoria
Caos Museo Archeologico e bct_biblioteca comunale terni ospitano due voci per riflettere - con un tono leggero - sulla complessità del tema religioso e ricordare - attraverso una esperienza autentica - la discriminazione e la segregazione delle vittime dell'Olocausto.Primo appuntamento:giovedì 25 gennaio 2018 _ ore 17.30 CAOS Museo Archeologico Carciofi alla giudia (Mondadori 2017) presentazione del libro di Elisabetta Fiorito sarà presente l'autrice ingresso liberoevento all'interno del progetto Alternanza Scuola Lavoro, in collaborazione con il Liceo Scientifico "R.Donatelli" di Terni Info: 340 418 8488Rosamaria è una donna piena di risorse. Single impenitente, razionalista, illuminista, ha perseguito con determinazione le sue passioni, ha rifiutato di impiegarsi nell’azienda di famiglia ed è diventata regista teatrale, con tutta la fatica che ciò comporta in tempi di crisi e di tagli alla cultura. Uno dei suoi motti è: “troppa religione fa male, qualunque essa sia”. Peccato che poi si sia innamorata di David, di famiglia ebraica tripolina osservante, da cui ora, a quarantadue anni, aspetta il piccolo Arturo. Rosamaria vive tra due fuochi: gli Shabbat e i pasti rigorosamente kasher con la famiglia del compagno e i pranzi domenicali molto romaneschi e tendenzialmente impuri preparati invece da sua madre, che, abituata ai modi spicci e all’autonomia della figlia, mal sopporta di vederla così arrendevole nei confronti del compagno. I Cecchiarelli e i Fellus formano loro malgrado una famiglia allargata chiassosa e impegnativa, nella quale Rosamaria – il neonato in braccio, la sceneggiatura di una nuova commedia in borsa – si muove con grazia e concretezza, senza prendersi mai troppo sul serio, cercando di rendere tutti quanti felici. Elisabetta Fiorito, romana, laurea in inglese e master in giornalismo, è cronista parlamentare per Radio24-Il Sole 24 Ore. Ha svolto il praticantato in Canada, al “Corriere Canadese”, ha lavorato all’Ansa, all'”Alto Adige”, a Radio Capital. Professionista dal 1996, ha condotto programmi radiofonici come “La Quota Rosa”, “Cartellone”, “Summertime”, “Ma cos’è questa estate”. Per Radio24, si occupa anche di teatro ed è stata una delle vincitrici del premio Fersen per la drammaturgia nel 2016 con La vita segreta del re dei cannoni, un ritratto di Friedrich Alfred Von Krupp.Secondo appuntamento:venerdì 26 gennaio 2018 _ ore 17.00bct _ caffè letterarioParole al caffè: incontro con Edith BruckScrittrice e testimone della Shoah, ungherese di nascita, nata in una povera e numerosa famiglia ebrea, nel 1944 Edith Bruck, poco più che una bambina, passa dal ghetto del capoluogo e da lì viene inviata ad Auschwitz, poi a Dachau e, ancora, a Bergen-Belsen. Sopravvissuta miracolosamente alla deportazione, dopo anni di pellegrinaggio, approda definitivamente in Italia, adottandone la lingua per la scrittura. Pubblica romanzi che l'hanno resa famosa come Signora Auschwitz, La donna dal cappotto verde, Quanta stella c'è nel cielo, raccolte di poesie. Realizza tre film. L'ultimo libro La rondine sul termosifone (La nave di Teseo, 2017) è dedicato a suo marito, il poeta e regista Nelo Risi, e racconta gli ultimi anni trascorsi con lui, la dura convivenza con la sua malattia.Coordina Anna Rita Manuali.Interviene Maria Enrica Pellegrini.Info: 0744 549074
Centro Visita e Documentazione "U.Ciotti" di Carsulae - Strada di Carsoli, 8 - 05100 Terni
Telefono e Fax: +39 0744 334133 - info@carsulae.it
facebook

Iscrizione alla newsletterCancellazione dalla newsletter